WORLD BODYPAINTING FESTIVAL 2017 REVIEW

Dal 24 al 30 luglio 2017 si è tenuto Il World Bodypainting Festival in un’edizione speciale, non solo perché l’evento ha festeggiato il suo ventesimo anniversario, ma anche perché noi di EffectUs abbiamo avuto l’occasione di presenziare ufficialmente. Da quando ebbe luogo la prima volta in Carinzia nel sud dell’Austria, il WBA ha cambiato varie location e nel 2017 la body paint city si è trasferita al Goethepark di Klagenfurt am Wörthersee (Austria). Il WBF è un festival grazie al quale si è sviluppato un movimento mondiale in chiave contemporanea attorno all’incredibile forma d’arte quale è il bodypainting.

Oltre 300 team di artisti provenienti da 54 paesi hanno preso parte all’evento. Tre le categorie in cui si compete per il titolo mondiale: spugna e pennello, aerografo ed effetti speciali; in questa forma d’arte sono corpi umani anziché rigide tele a permettere di dare libero sfogo ad artisti con i più disparati background, e non necessariamente makeup artist di professione.

Una breve overview per celebrare i vincitori di quest’anno: per la categoria spugna e pennello la vittoria è stata portata a casa da Sanatan Dinda (India), seguita al secondo posto da Marzia Bedeschi (Italia) e al terzo da Cheryl Ann Lipstreu (USA). Nella categoria Aerografo la vittoria è andata invece a  Benoit Bottala (Guadalupe), mentre al secondo posto vediamo Alex Hansen (Brasile) e al terzo Leonardo Giacomo Borgese (Italia). Per la categoria effetti speciali il podio è andato invece all’austriaco Ludwig Decarli, seguito da Olga Popova (Russia) e Benedetta Carugatti (Italia). Oltre alle 3  categorie principali, altri 10  titoli sono stati assegnati tra cui special makeup FX, makeup creativo e migliore installazione. Tutti i risultati e le foto si trovano sul sito ufficiale dell’evento www.bodypainting-festival.com

Grazie ad Alex Berendregt, organizzatore del WBF, quest’anno l’Associazione Culturale EffectUs ha avuto la possibilità di avere uno spazio dedicato in cui ha portato un piccolo assaggio dell’EffectUs Event al variegato pubblico della manifestazione.

GALLERY

 

La World Bodypainting Association già lo scorso anno aveva patrocinato il contest EffectUs di bodypainting effetti speciali ed ha voluto rinnovare il supporto alla nostra associazione nel 2017 non solo patrocinando  il concorso,  ma fornendoci uno spazio all’interno del più importante evento al mondo di bodypainting, permettendoci così di aprirci ad un universo limitrofo  con cui c’è molto da scambiarsi in termini di tecnica ed idee.

Così il team EffectUs ha riprodotto, grazie al supporto dei propri soci, un piccolo spaccato della gallery espositiva che si tiene durante il nostro evento, dei workshop quotidiani, dei momenti d’incontro e una masterclass sui bondo transfer. Quest’ultima si è tenuta all’interno della WB Academy, sezione dedicata alla formazione con tutor scelti tra i migliori artisti del mondo del bodypainting, fotografi e makeup artists. Così principianti e professionisti, proprio come ad EffectUs, hanno potuto partecipare a corsi di ogni genere, in questo caso con tecniche che vanno da pittura a spugna e pennello, all’aerografia, agli effetti speciali, al makeup fino alla fotografia. Per il WBF, come per noi, è molto importante la formazione e lo scambio di conoscenze, solo così lo stato dell’arte può crescere.

 

Spesso agli occhi degli special makeup effects artists che lavorano nel mondo del cinema o che hanno appena finito un percorso di formazione canonico in questa disciplina, la concezione degli effetti speciali nel mondo del body painting può apparire non del tutto chiara, tuttavia è molto interessante vedere come le stesse tecniche artistiche vengano applicate a questa forma d’arte; se praticata permette sia ai novizi di poter sperimentare liberamente tutte le tecniche da poco apprese, dando sfogo alla propria fantasia, sia ai professionisti di liberarsi da tutta una serie di vincoli che l’ambiente lavorativo impone.

Avere l’occasione di vedere così tante creazioni realizzate con applicazioni diverse di una stessa tecnica o materiale è senz’altro una grande occasione e fonte di ispirazione, senza dimenticare l’eccezionale sezione di intrattenimento musicale che contraddistingue il festival.

 

Giulia Giorgi