WAITING FOR EFFECTUS – CARTOOMICS 2016

Dall’ 11 al 13 marzo 2016 a Milano si è tenuta Cartoomics, la fiera più grande dedicata a cinema, fumetti e gaming. Il nostro amico Simone Mannu, dopo il successo della prima edizione di EffectUs Event, ha deciso di coinvolgerci in questa esperienza permettendoci di spargere il verbo EffectUs ad una cerchia di pubblico molto variegata. Nasce così Waiting For Effectus 2016 un piccolo assaggio di  quello che sarà la nostra prossima edizione.

 

L’organizzazione ci ha fornito uno spazio adiacente alla sezione espositiva dedicata alla cinematografia e alla sua storia che, in prospettiva dei prossimi appuntamenti al cinema e in tv, ha visto avvicendarsi sul palco i nostri artisti Sergio Stivaletti, Valentina Visintin, Andrea Leanza e Donatella Mondani con  presentazioni di film del calibro di Batman Vs Superman: Down of Justice e delle serie Gotham e Supergirl.

 

 

Cartoomics nata nel 1992 dapprima organizzata in “piccoli” spazi nella periferia nord di Milano, è man mano diventata sempre più importante, meritandosi di entrare a far parte dei grandi eventi organizzati presso l’impianto fieristico di Rho Pero. 75 mila visitatori quest’anno, una folla variopinta che ha riempito i due padiglioni della manifestazione. Oltre allo spazio dedicato a case editrici ed espositori, un’area dedicata interamente ai videogiochi ed ovviamente una ai Cosplayer.

 

Per L’Associazione Culturale EffectUs è stata così riservata un’ intera ala in cui abbiamo potuto allestire un’ area espositiva, un’ aula dedicata ai workshop in cui si sono avvicendati:  Sergio Stivaletti con un focus sui blood fx, nello specifico applicazione di una protesi con gola tagliata in silicone e spiegazione dell’effetto meccanico della fuoriuscita di sangue;  Valentina Visintin con un workshop dedicato ai face painting dei Marvel characters,  Andrea Leanza con applicazione di protesi in silicone,  Alessio Scafà con aerografia base, Laira Manganuco che ci ha raccontato il suo lavoro come Creepy Doll maker e infine Donatella Mondani e Roberto Mestroni che  hanno introdotto alle tecniche di applicazione e realizzazione di piccole ferite.

Non sono mancate inoltre numerose demo, scultura dal vivo, uno spazio informativo sull’ associazione e un corner makeup per il trucco sul pubblico.

 

Un altro piccolo successo sia a livello di partecipazione attiva dei nostri associati sia come riscontro da parte del pubblico, facendoci capire che ci stiamo muovendo nella giusta direzione per la crescita di una community artistica attiva e propositiva che ormai ha pubblicamente visto luce dal settembre 2015.

LINK GALLERY

 

 

Giulia Giorgi